2 Aprile 2021
Luisa Roncari
Educare l’affettività e la sessualità di chi vittima di abuso chiede da parte degli adulti di riferimento chiamati a prendersi cura delle loro ferite alcune attenzioni fondamentali , affinché i minori possano nel tempo significati nuovi rispetto all’immagine di sé, dell’altro e del mondo e tornare a creare legami vitali profondi e sani.
23 Marzo 2021
di Flavia Lecciso, Luigi Russo, Ilaria Castelli, Davide Massaro e Annalisa Valle
Ci sono dei criteri per valutare una relazione educativa come sana, in primis la capacità dell’adulto di fare l’adulto: proteggere, tutelare, stimolare, promuovere la crescita nel rispetto dell’individuo che ha di fronte e che rappresenta un essere in crescita, in evoluzione, in movimento. L’articolo e il video ne offro un approfondimento per tutti coloro che da adulti sono chiamati a prendersi cura dei minori nelle loro relazioni.
22 Febbraio 2021
Raffaella Pregliasco
Nel presente approfondimento vengono presi in esame i fattori che in contesti istituzionali facilitano lo svelamento della violenza sessuale sui minori e la gestione del trauma ad essa connesso. Essi sono: i codici di condotta, i protocolli d’intervento, il lavoro multidisciplinare, la formazione degli operatori, i gruppi ad alto rischio e la ri-traumatizzazione
6 Gennaio 2021
di Anna Deodato
L’abuso sessuale, di potere e di coscienza, è una rottura di una relazione di fiducia tessuta nel tempo. Tale relazione viene tessuta con la finalità di manipolare progressivamente la vittima e portarla all’isolamento, l’abusatore diventa il centro di quella tela che se da un lato irretisce la vittima impedendone l’uscita, dall’altro consente all’abusatore di continuare indisturbato, perché “forte del potere e della fiducia” acquisita nell’ambiente.
2 Dicembre 2020
di Luciano Eusebi
Conoscere gli abusi sessuali sui minori comporta anche il conoscere come vengano favorite condotte offensive e come sia necessario accanto alla tutela della vittima assumersi impegni di corresponsabilità ecclesiale: impegni riabilitativi volti a impedire che il condannato reiteri in futuro atti di abusi e promuovere principi di una giustizia non ritorsiva, ma riparativa.
30 Novembre 2020
di Stefano Lassi
Parlare di tutela dei minori significa in chiave preventiva affrontare il tema dei fattori di rischio nella relazione tra un minore e le figure educative con cui questo entra in relazione. Esistono due tipi di fattori di rischio: quelli contestuali e quelli individuali. Conoscere i fattori di rischio nella relazione adulto-minore è garanzia di una buona prevenzione di abusi nella stessa, perché comporta trasparenza nell’affrontare situazioni di criticità.
6 Novembre 2020
di Don Claudio Burgio
Dietro un bullo si nasconde una vittima. Molte volte i cosiddetti bulli, celano dietro il loro comportamento “sopra le righe” e la loro tendenza a prevaricare sull’altro, storie di abusi e maltrattamenti di cui sono state vittime a loro volta.
30 Ottobre 2020
di Raffaella Di Cola
Ogni minore è potenzialmente a rischio di essere vittima di malpratica, abuso e maltrattamento. La compresenza di fattori di vulnerabilità (ad es. età molto giovane, disabilità psicofisiche, carenza di controllo e/o di adeguato supporto genitoriale) possono aumentare il rischio di esposizione a varie forme di violenza e maltrattamento.